Sospensioni Tracer GT

Ammortizzatori, pinze freno, gomme, ecc... Il collegamento fra noi e l'asfalto.
Rispondi
Avatar utente
giotek
2
Messaggi: 106
Iscritto il: 12 mar 2015, 20:56
Nome: Giorgio
Moto posseduta: ZZR 1400
Località: Firenze

Sospensioni Tracer GT

Messaggio da giotek » 22 set 2018, 22:41

Ciao a tutti
L'amico Mario (GT-90018) ha ricevuto già da giorni le sue sospensioni "aggiornate"...non ha ancora avuto il tempo di montarle ma attendo i suoi commenti sul risultato del lavoro.
 
Stiamo parlando della TRACER GT,la sigla GT identifica un mezzo specifico per giri a lungo raggio, carichi importanti, lunghi trasferimenti e...la vedo dura...
 
La sua forcella è una copia di quella della Naked 2017 dove sono presenti regolazioni separate ma che regolano il nulla perché i pompanti frenano meno di quelli delle versioni precedenti (6 lamelle in meno/stesso spessore/diametro),per il mono...hanno accoppiato elementi a caso tanto è che il diametro esterno molla ha lo stesso diametro del piattello inferiore che ferma tutto al piedino,tolta la molla (con imprecazioni)  il precarico non si sfila perché il piedino ha un'ingombro maggiore e non ci passa...mai visto cose del genere ma...ci stà come ci stà che a distanza di 3 anni gli steli arrivino ancora a fine corsa su non importanti pinzate....GT..voglio vedere qualcuno frenare su un passo in discesa con 2 valige e bauletto pieno...io per GT intendo altro...sono andato in Norvegia girando con 2 35 litri sulle quali ho sistemato 2 40 morbide,un bauletto dal peso infernale e borsa da sebatoio pienae...la signora ma problemi a frenare in discesa non ne ho avuti.Poi se con una GT si fa un giro dei passi...non importa una GT..

 Immagine

Questo è il mono fatto a pezzi ed in fila ci sono le lamelle del pacchi lamellari originali

Immagine

Questo è il pompante rimontato/modificato/punzonato

Immagine

Il mono è a pistone flottante per cui devo forarlo ed installarci una valvola per poterlo caricare alla pressione che voglio (8-10 bar) strutturalmente somiglia a quello della Strom 1000 o del Kawa Gtr,utile che sulla testa di questo (da spianare per ospitare la valvola) lo spessore dell'acciaio non sia inferiore ai 4mm il che garantisce una tenuta perfetta e sicura utilizzando una valvola filettatura NPTS (conica).
Attendo i commenti di Mario e vi saluto caldamente.
Giotek
Sempre disponibile 3382279335 new.shark@libero.it giotek54@alice.it

Avatar utente
Lg53
SUPPORTER
Messaggi: 164
Iscritto il: 23 dic 2016, 09:21
Nome: Luciano
Moto posseduta: Tracer 900 ABS Mistral-Grey
Località: BG provincia

Re: Sospensioni Tracer GT

Messaggio da Lg53 » 23 set 2018, 10:17

Grazie giotek per la condivisione delle informazioni sulle sospensioni della Tracer GT.

A parte il comodo comando remoto precarico del mono e la doppia regolazione estrensione/compressione della forcella, mi sembra di capire che per il resto la qualità delle sospensioni originali non sia migliorata, anzi per il mono si è persa la valvola di ricarica :thumbdown: che aveva quello della MY2017 e sia ora necessario forare la testa per installare la valvola. Comunque revisionando forcella e mono si riescono a sistemare entrambi :thumbup:
Luciano G. su Yamaha Tracer 900 Mistral Grey - ex V-Strom DL650 K6, ex Nevada 750 Club, e ...altre
From V-Twin to Triple and then....who knows?

Viaggiatore
1
Messaggi: 44
Iscritto il: 15 apr 2018, 14:12

Re: Sospensioni Tracer GT

Messaggio da Viaggiatore » 24 set 2018, 13:39

ciao gioteck, interessante ma per la forcella come procedi? Aumenti la frenata? Ritieni utile aumentare anche la scorrevolezza?

Avatar utente
LeleBRT
GLOBALMOD
Messaggi: 2289
Iscritto il: 19 gen 2015, 11:09
Nome: Lele ;)
Località: Provincia di Milano

Re: Sospensioni Tracer GT

Messaggio da LeleBRT » 24 set 2018, 17:52

Peccato .. avevo in cuor mio la speranza che almeno sulla GT la situazione fosse diversa, alcuni ne parlavano bene ed ero fiducioso, ma se ispezionando forcelle e mono la situazione è questa, la mia speranza finisce qua.
Eh si eh .. si si .. eh si ..

Avatar utente
giotek
2
Messaggi: 106
Iscritto il: 12 mar 2015, 20:56
Nome: Giorgio
Moto posseduta: ZZR 1400
Località: Firenze

Re: Sospensioni Tracer GT

Messaggio da giotek » 24 set 2018, 19:25

Ciao a te,
sostanzialmente vanno aperti i due pompanti (compressione/estensione) e ne va modificato la composizione dei pacchi lamellari al fine di avere delle frenature decenti posizionando la regolazione a mezza strada (7-8 click da tutto chiuso).Il discorso sarebbe lungo...in quanto per le veloci compressioni dello stelo (in particolare per la compressione) in realtà è molto importante il lavoro del pacco lamellare e meno quello dello spillo (che parzializza l'olio nei passaggi liberi tramite la regolazione) che influisce di più sulle basse e medie velocità degli steli.....La forcella (ed il mono)devono essere ben frenati sia che si percorra una superstrada e ci sembri di stare su un gommone sull'onda lunga che su maledette buche non raccordate tipiche di strade di montagna interessate da neve/pioggia.

Scorrevolezza...è data dal tipo di attrito fornito dai paraoli,parapolvere,boccole di scorrimento e rivestimento/rifinitura dello stelo.
Visto il tipo di moto e non scomodando il portafoglio in modo assurdo tralascerei i vari trattamenti possibili in riguardo al rivestimento degli steli...e quindi si torna a boccole/paraoli/parapolvere.Per le boccole è da una vita che non si usa più di aumentare (anche se di pochissimo) l'accoppiamento stelo/boccola che assicurerebbe maggiore scorrevolezza ma usura maggiore delle boccole ed alla fine...si parla (spesso) di paraoli/parapolvere SKF che hanno realizzato dei componenti realmenti pregevoli ma...la loro progettazione (in particolare paraoli) è appunto in funzione della scorrevolezza ed i paraoli originali (NOK/azienda giapponese primo fornitore di paraoli per forcella al mondo) sono un'eccezionale garanzia di durata.Io stesso sulle mie ultime 2 moto ho usato SKF ma dopo 10.000 km di uso...il righino nero sullo stelo era inevitabile.Avendo disponibili boccole con rivestimento particolare e paraoli/parapolvere SKF potremmo avere una forcella un po più scorrevole.

Giotek
Viaggiatore ha scritto:
24 set 2018, 13:39
ciao gioteck, interessante ma per la forcella come procedi? Aumenti la frenata? Ritieni utile aumentare anche la scorrevolezza?
Sempre disponibile 3382279335 new.shark@libero.it giotek54@alice.it

Viaggiatore
1
Messaggi: 44
Iscritto il: 15 apr 2018, 14:12

Re: Sospensioni Tracer GT

Messaggio da Viaggiatore » 25 set 2018, 22:13

Per me i problemi principali stanno nell'instabilita con fondo sconnesso, nel repentino affondamento della forcella ad inzio frenata, luce a terra ridotta con conseguente contatto del cavalletto centrale.
Siamo sempre in 2 e spesso con bagagli.

Avatar utente
giotek
2
Messaggi: 106
Iscritto il: 12 mar 2015, 20:56
Nome: Giorgio
Moto posseduta: ZZR 1400
Località: Firenze

Re: Sospensioni Tracer GT

Messaggio da giotek » 26 set 2018, 20:47

Ciao a te e scusami "l'atteggiamento" confidenziale perché anche io sono un motociclista e questo mi viene spontaneo.Non ho la pretesa che tu abbia letto tutti i miei post,non ho la pretesa che tu non creda che in fondo a questi non ci sia un'interesse nel scrivere certe cose ma...se hai una GT i pompanti forcella sono messi peggio che quelli dei modelli 2015-2017 (senza regolazioni separate) ed il mono ha solo un precarico idraulico in più ed un'idraulica........da migliorare che è diversa (rispetto alle versioni precedenti) perché il mono ospita una molla il 20% più "dura" avendo la versione 2018 un forcellone più lungo.Praticamente hai gli stessi problemi delle versioni precedenti (se non maggiori) con una forcella che ha doppia regolazione che non regola nulla o meno di prima.Se vai spesso in due...amen....è solo una questione di soldi e quanto chiedi per i soldi che sborsi.Se 1000-1500 euro è un'investimento che puoi/vuoi fare sicuramente raggiungerai il max ottenibile ma i soldi (in questi casi) spesso non bastano ed in Italia ci sono molti bravi sospensionisti che sapranno consigliarti sul da farsi,SOSPENSINISTI perché se ho un problema al cuore vado da un CARDIOLOGO e non da un medico generico.
Giotek
Viaggiatore ha scritto:
25 set 2018, 22:13
Per me i problemi principali stanno nell'instabilita con fondo sconnesso, nel repentino affondamento della forcella ad inzio frenata, luce a terra ridotta con conseguente contatto del cavalletto centrale.
Siamo sempre in 2 e spesso con bagagli.
Sempre disponibile 3382279335 new.shark@libero.it giotek54@alice.it

gigio34
1
Messaggi: 46
Iscritto il: 06 gen 2016, 19:52
Località: Bologna

Re: Sospensioni Tracer GT

Messaggio da gigio34 » 02 ott 2018, 21:59

@giotek: grazie per le info sulle sospensioni della GT!
condivido in pieno il post di LeleBRT, speravo che la qualita' delle sospensioni fosse migliorata con questo modello ed invece... :(

Avatar utente
giotek
2
Messaggi: 106
Iscritto il: 12 mar 2015, 20:56
Nome: Giorgio
Moto posseduta: ZZR 1400
Località: Firenze

Re: Sospensioni Tracer GT

Messaggio da giotek » 06 ott 2018, 19:50

Ciao a tutti,
credo che interessi il commento di Mario sul lavoro svolto sulla sua GT e faccio copia e incolla di quanto da lui scritto "in altro posto".
Un salutone.
Giotek

"Eccomi qua, non sono uno di molte parole , anche perchè penso che i fatti contino molto ma molto di più , ma questa volta di parole ne devo spendere molte e tutte in positivo.La mia GT dopo la revisione di tutto il comparto sospensioni da parte del buon Giorgio (giotek) e semplicemente come già anticipato velocemente in precedenza RISOLUTIVA .La prima sensanzione si ha già quando scendi la moto dal cavalletto (ora più basso) per via delle biellette che alzano il posteriore ,continuando appena seduti in sella ora più alta, da fermo si nota immediatamente la prima parte di entrambe i comparti (anteriore e posteriore) molto più morbida ma sostenuta di prima allo stesso tempo.Quindi prima giù e si parte, già dallo stacco della frizione ci si accorge che il trasferimento di carico in accelerazione ( così come in frenata) sia molto più contenuto e morbido e questo fa si che anche il comfort totale ne giovi assai, il pave , irregolarità stradali, piccoli tombini ed altro passano sotto le ruote con una facilità ed una morbidezza disarmanti, sembra di stare su un grande SUV , si perche è tutto molto ovattato anche i rumori e le vibrazioni generali sono quasi del tutto spariti e la moto sembra scivolare letteralmente . Quando si alza invece l'andatura con guida non proprio da strade di montagna le cose si fanno interessanti, la moto risponde ad ogni piccola variazione che gli imponi ma lo fà in maniera molto neutra e progressiva senza scossoni e reazioni inaspettate , sento tra le gambe una moto molto stabile e bilanciata , sembra aver perso un po della sua proverbiale reattività ma non è cosi , è solo che le reazioni che prima avvertivo per ogni più piccolo motivo ora vengono assorbilte dalle sospensioni (come dovrebbe essere) quando percorri curvoni in appoggio a velocità ????? lei sta lì senza fare un fiato (si dice a ROMA) con una naturalezza che ti fà osare anche più del dovuto tanta è la sicurezza che ti infonde.Per quanto riguarda gli ondeggiamenti alle alte velocità si sono quasi annullati , anche se non del tutto ma la moto è alta per proggettazione e questo limite è invalicabile per quote ciclistiche soluzione tecniche etc etc. Tutto questo prima di aver montato le nuove gomme (PIELLI ANGEL ST) gomme ottime e credo adattissime per il tipo guida su questa moto.Con i nuovi pneumatici vi dico in breve cosa è successo: più reattiva , più stabile , ovviamente più grip ma un po meno morbida per via della carcassa più dura.

Spero di essere stato più esaustivo possibile e che queste indicazioni vi siano state utili.

La cura GIOTEK è promossa al cento per cento.

A presto ."
Sempre disponibile 3382279335 new.shark@libero.it giotek54@alice.it

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti